PAGAMENTO TRAMITE pagoPA

Autostrada Pedemontana Lombarda ha reso fruibile alla propria clientela il sistema di pagamenti elettronici “pagoPA” realizzato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID).

Con il sistema pagoPA tutti i clienti di Autostrada Pedemontana Lombarda hanno la possibilità di eseguire il pagamento del pedaggio in modalità elettronica e standardizzata cliccando nella sezione Paga il pedaggio, tramite l’APP “Pedemontana Lombarda” o attraverso i canali sia fisici che online di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) presenti sul territorio nazionale, come ad esempio:

  • presso le agenzie delle banche abilitate;
  • utilizzando l’home banking dei PSP (riconoscibili dai loghi CBILL o pagoPA);
  • presso gli sportelli ATM abilitati delle banche;
  • presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5;
  • presso gli Uffici Postali.

Tramite il sistema pagoPA è possibile:

  • pagare il pedaggio;
  • pagare i solleciti di pagamento;
  • ricaricare il servizio “Ricaricabile Pedemontana”.

Per effettuare il pagamento tramite pagoPA è necessario accedere ai vari moduli di pagamento (“Paga il pedaggio”, “Paga il sollecito” o all’area riservata del servizio “Ricaricabile Pedemontana”) e scegliere all’atto del pagamento l’opzione “PAGO-PA”.

È possibile pagare online con carte, conto corrente, CBILL tramite il servizio pagoPA (cliccando sul pulsante “PAGA”) oppure scaricare l’avviso di pagamento da utilizzare per il pagamento in contanti o con carta presso i Prestatori di Servizi di Pagamento abilitati sull’intero territorio nazionale (cliccando sul pulsante “GENERA AVVISO”).

La validità dell’avviso di pagamento è la seguente:

  • nel caso di pagamento di PEDAGGIO o RICARICHE del servizio “Ricaricabile Pedemontana” l’avviso di pagamento emesso dovrà essere saldato entro le ore 24 del giorno di emissione dell’avviso stesso; in caso di mancato pagamento entro il suddetto termine si potrà procedere alla generazione di un nuovo avviso di pagamento;
  • nel caso di pagamento di un SOLLECITO l’avviso di pagamento emesso riporterà la data di scadenza prevista per il sollecito stesso.