Esenzione del pedaggio autostradale per il personale sanitario impegnato nell'emergenza Covid-19.

In un momento così delicato per il Paese, Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A. ha esteso l’esenzione del pagamento del pedaggio agli operatori sanitari (medici e paramedici) che per motivi di servizio strettamente collegati all’emergenza Covid-19 hanno necessità di percorrere l’autostrada (anche nel percorso casa-lavoro).

Tale iniziativa è stata assunta d’intesa con gli Enti competenti e in coordinamento con AISCAT. 

In funzione dell'andamento epidemiologico e del D.P.C.M. del 26 aprile 2020 (recante "Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n.6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale") l'agevolazione in vigore dallo scorso 3 aprile sarà estesa fino al 31 maggio p.v.

Per beneficiare dell’agevolazione, valida su tutta la rete autostradale gestita da Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A. (A36-A59-A60), gli operatori sanitari coinvolti nell'emergenza dovranno compilare e inviare apposito modulo di autocertificazione all’indirizzo ivi riportato, indicando il percorso autostradale - sia di andata che di ritorno - per il raggiungimento della struttura ospedaliera, al fine di conseguire l’esenzione dei pedaggi.

Per gli operatori sanitari in possesso di Telepass e/o Conto Targa si ricorda, come precisato nel modulo, che il beneficiario deve essere anche il titolare del contratto.

Precisamente, ai possessori di Telepass o Conto Targa non saranno addebitati, o verranno successivamente stornati, i transiti oggetto di esenzione*.

Anche gli operatori sanitari senza Telepass o Conto Targa potranno richiedere l’esenzione del pedaggio mediante compilazione e invio di apposito modulo di autocertificazione. La richiesta dovrà essere inoltrata entro 10 giorni dalla data del primo transito per cui si richiede l’esenzione e deve essere rinnovata in caso di richiesta di ulteriore esenzione per transiti successivi.

Le medesime agevolazioni saranno applicate anche a tutti i mezzi delle Associazioni di Volontariato di ambito sanitario che prestano servizio nell’ambito dell’emergenza da Covid-19. Il riconoscimento dell’esenzione, anche in questo caso, avverrà mediante apposita autocertificazione comprovante la riferibilità del viaggio all’emergenza sanitaria da Covid-19 e precisamente:

·   per le ambulanze e automediche l’autocertificazione dovrà essere compilata sull’apposita piattaforma web a loro dedicata e ad oggi utilizzata per i transiti rientrati nelle fattispecie ordinarie di esenzione;

 

·   per gli altri veicoli delle Associazioni operanti per servizi collegati all’emergenza sanitaria da Covid-19, l’autocertificazione dovrà essere formalizzata dalle stesse Associazioni mediante apposito modulo di seguito riportato, contenente l’impegno nell’ambito di attività di contrasto dell’epidemia da Covid-19.

 

I moduli e le informazioni per usufruire delle agevolazioni sono di seguito disponibili.

 

MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE PER I POSSESSORI DI TELEPASS.

MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE PER I CLIENTI CONTO TARGA.

MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE PER I CLIENTI NON MUNITI DI SISTEMI AUTOMATICI DI PAGAMENTO (TELEPASS O
CONTO TARGA).

MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE PER ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO.

 

(*) Per i clienti titolari sia di Telepass che Conto Targa, al fine della corretta applicazione dell’agevolazione, è opportuno compilare entrambe le autocertificazioni.​